47° Trofeo Luigi Fagioli Gubbio 24-25-26 agosto 2012

La 47edizione del Trofeo Luigi Fagioli si è corsa dal 24 al 26 agosto lungo i 4150 metri che dal centro storico di Gubbio portano a Madonna della Cima, su un percorso tecnico e scorrevole, da percorrere due volte, con una pendenza media del 6,5% e su un dislivello di 270 metri. La manifestazione

, era organizzata dal Comitato Eugubino Corse Automobilistiche in collaborazione con l'Automobile Club Perugia ed era valida quale 9prova del tricolore CIVM, e con titolazioni internazionale FIA International Hill Climb Challenge e FIA European Hill Climb Cup. Al via tutti i big del tricolore ACI-CSAI con un totale di 203 iscritti e di questi 8 per i colori della Vimotorsport. Nelle moderne Christian Merli è dovuto "accontentare" della quinta piazza assoluta, ottavo in gara 1 e con una gara 2 in grande rimonta,nelle impegnative condizioni di strada bagnata, ove ottiene la quarta piazza. Paga un pesante debito in termini di cavalli che la sua agile Radical SR4 ha manifestato su un tracciato scorrevole e non adatto al suo mezzo; vince il gruppo E2/B e rafforza la leadership di gruppo e vince anche la classe 1600. Alfredo Bottura, ritornato al volante della Lola Zytek, qui nonostante l'umido in gara 2 ha dimostrato la buona familiarità raggiunta con la Lola Zytek e si piazza al 10 posto assoluto. Buona gara di Gino Pedrotti che al volante della Formula Renault E2M 2000 sale sul terzo gradino del podio di classe. In gruppo E1 i primi tre concorrenti finiscono in una manciata di centesimi di secondo in gara 1. Terzo sul podio di gruppo Ai italia e 1 di classe E1 It. 3000 il sempreverde Marco Iacoangeli sempre in evidenza con la BMW 320i, con cui ha solo dovuto riprendere il giusto ritmo dopo alcuni mesi di stop. Successo in classe E1 It. 2000 per Daniele Amato su Opel Astra, che ha ben difeso il comando di classe in C.I.V.M.. In Gruppo N Giovanni Regis, con il terzo posto in gruppo, secondo di gruppo in gara 2, ed il brillante successo di classe 1600 sulla Peugeot 106, rafforza e consolida il secondo posto in gruppo N di categoria nel tricolore. Ottima la giornata anche per Maurizio Iacoangeli che con la BMW M3 3.2, correva per la validità FIA e vince gruppo e classe, la E2SH 3000, sia in gara 1 che in gara 2. In categoria E3 da sottolineare il buon risultato di Roberto Vincenzi che sulla BMW M3 ritorna dalla lunga trasferta in terra umbra con il secondo di classe in E3 N3000.