53° Trofeo Luigi Fagioli 17 - 18 - 19 agosto 2018

Sul tracciato che dal centro storico di Gubbio porta a Madonna della Cima si è corsa questo fine settimana la cinquantatreesima edizione del Trofeo Luigi Fagioli. La prestigiosa cronoscalata umbra, ottava prova del Campionato Italiano Velocità Montagna, presenta anche la doppia validità per il Trof

eo Italiano Velocità Montagna Nord e Sud. Il driver potentino Achille Lombardi, al via nella E2-SC 1000 con l'Osella PA21 JRB motorizzata BMW, termina la sua gara in undicesima posizione assoluta e sale sul secondo gradino del podio di classe nonostante qualche problema al cambio. Dopo l'ottimo risultato alla Trento Bondone, anche sul tracciato umbro il pilota di Montebelluna Paolo Venturi ha tirato fuori il meglio dalla Radical SR4 Suzuki; alla sua seconda gara sulla vettura dell'Autosport Sorrento, Venturi ottiene un soddisfacente terzo posto di classe E2-SC 1400. Quarta posizione di classe E2-SC 2000 per l'Osella PA 21S del mai domo Renato Sartoretto. Il gruppo GT ha regalato un altro esaltante duello che si è concluso con la vittoria del portacolori della Vimotorsport Marco Iacoangeli al via con la BMW Z4. Grazie a due manche perfette, il romano ottiene anche il successo nella classe GT3 oltre 4000 e chiude ventesimo assoluto. Ottima sesta posizione assoluta di gruppo E2-SH per Maurizio Iacoangeli su BMW M3 che ha conquistato la vittoria in classe 3000. Il padovano Adriano Pilotto, senza nessuna esitazione, vince con sicurezza la classe 2000 del gruppo N con la sua Honda Civic Typer conseguendo anche la sesta posizione assoluta di gruppo. Dopo il terzo posto di classe ottenuto in gara 1, Giovanni Regis è stato costretto ad alzare bandiera bianca in Gara 2 per problemi meccanici alla sua Peugeot 106 di gruppo E1 Italia. Non riesce a prendere il via, invece, il giovane Michele Esposito per delle complicazioni occorse sull'Osella PA21 di classe CN 2000 già durante le prove del sabato.