40° Rally Due Valli 6 - 8 ottobre 2022

Si è rivelato più impegnativo del previsto l'ultimo atto del Campionato Italiano Junior che lo scorso fine settimana è andato in scena sulle difficili strade della quarantesima edizione del Rally Due Valli. La manifestazione organizzata dall'Automobile Club Verona ha preso il via venerdì sera quando sono state disputate le prime tre prove, due delle quali col buio. È proprio l'ultimo tratto cronometrato della

giornata ha scrivere l'ennesima brutta pagina del rallysmo nazionale; sulla San Francesco 2, infatti, sono spuntati nuovamente i chiodi ed uno degli equipaggi a farne le spese è stato proprio quello targato Vimotorsport composto da Mattia Zanin e Fabio Pizzol che, a bordo della Renault Clio Rally5, si stava giocando il titolo tricolore.

La doppia foratura accusata in speciale avrebbe messo fine ai sogni di gloria della coppia trevigiana, ma è stato il collegio sportivo a ridare un senso alla sfida: dopo il ricorso da parte del duo del sodalizio vittoriese ed un'attenta analisi sugli pneumatici si è capito subito che gli stessi erano stati danneggiati da un corpo estraneo e questo ha portato poi alla decisione di attribuire un tempo imposto nella ps incriminata che ha di fatto riallineato gli equilibri nella classifica e permesso agli equipaggi coinvolti in questo episodio di continuare la rincorsa allo Junior.

La seconda giornata di gara ha visto Zanin partire in ottantacinquesima posizione, ben cinquanta vetture dopo il leader di classe dovendo così fare i conti con un percorso molto più sporco rispetto a quello trovato dai diretti avversari fino a quando, dopo il quinto riordino, il gruppo delle Clio è stato ricompattato ed il giovane driver ha potuto affrontato le restanti quattro prove più serenamente. Gli alfieri del team presieduto da Antonio Tomasi hanno alla fine ottenuto la seconda posizione di Rally5 ed il secondo gradino del podio di categoria RC5N che gli hanno permesso di portarsi a casa il terzo posto finale nel Campionato.