3° Trofeo Coppa della Consuma 22 – 24 marzo 2024

La terza edizione della Coppa della Consuma ha aperto la stagione italiana delle cronoscalate con la doppia validità inaugurale di Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche a cui si è aggiunto il tricolore montagna automoderne.

La manifestazione, organizzata dall’AC Firenze e dalla Reggello Motorsport e corsa sugli impegnativi 8450 metri che da Diacceto portano fino al passo della Consuma, ha visto il team Vimotorsport schierare sulla linea dello start quattro portacolori i quali, grazie alle loro prestazioni, hanno regalato al sodalizio vittoriese la prima vetta della classifica riservata alle scuderie.

Splendido secondo posto assoluto per Diego Degasperi; il trentino, al volante per la prima volta della Norma M20 FC GEA della quale ha potuto saggiare il potenziale solo nel corso delle prove cronometrate del sabato, ha trovato prontamente un buon feeling con la vettura transalpina tanto da riuscire, la domenica, a staccare degli ottimi riscontri cronometrici che gli sono valsi anche la seconda posizione di E2SC - SS e di classe 3000.

Ottima la performance ottenuta dal laziale Alberto Scarafone che, al via per verificare la preparazione della sua Osella PA21 in vista dell’inizio del Supersalita, si è dichiarato soddisfatto del risultato raggiunto che lo ha visto salire sul gradino più alto del podio di gruppo CN e di categoria 3000 e concludere sesto nella graduatoria generale.

È partito in modo più che positivo il 2024 del trevigiano Paolo Venturi; il driver della nera Honda Civic Type – R iscritta tra le Racing Start da 2000 cc è rientrato dalla Toscana con in tasca la vittoria di classe ed il primato tra le vetture aspirate oltra alla seconda piazza di gruppo RS pur avendo disputato un’ascesa non priva di sbavature che però non hanno inficiato l’esito finale della sua gara.

Non ha preso il via domenica il pilota dell’Osella PA21 4C Turbo 2000 Christian Merli. Dopo aver firmato il miglior crono in prova, il fiavetano, presentatosi allo start con l’intento di tornare alla guida dopo l’uscita di strada alla recente Ubrique – Benoacaz, ha preferito fare ritorno a casa anzitempo viste le condizioni dell’asfalto reso umido dalla pioggia caduta la notte e la tanta stanchezza accumulata nel corso della trasferta spagnola.